MYBIBOOK: Il primo libro per lo studente personalizzato in tempo reale!

BI Italia | San Dona' di Piave |

← Torna agli articoli

5 suggerimenti vincenti per parlare in inglese senza imbarazzo

Parlare in inglese ti spaventa perché temi il giudizio degli altri?

BI San Dona' di Piave
Postato il: 21/07/17
Tempo di lettura: 5 minuti, 42 secondi


Parlare in inglese ti spaventa perché temi il giudizio degli altri?

Ti capita spesso di avere la parola sulla punta della lingua ma non sai come si dice?

Le regole grammaticali ti ossessionano?

 Non preoccuparti, that’s normal! ;-)

 Fin dalle elementari ci hanno insegnato che la grammatica è una parte fondamentale per imparare una nuova lingua e che sbagliare un tempo verbale o dire “he have" invece di “he has” sia un errore catastrofico, alimentando così la nostra ansia da prestazione quando dobbiamo parlare. La grammatica è ovviamente una parte essenziale nello studio di una lingua, ma non è la componente principale su cui dobbiamo concentrarci quando facciamo conversation (quanto meno all’inizio).

Come più volte ho sottolineato in uno dei miei precedenti articoli, ciò che conta durante una conversazione è riuscire a farsi capire dal proprio interlocutore… Perciò, bando alle chiacchiere ed ecco qui 5 suggerimenti che ti aiuteranno a superare la paura di non farcela! ;-)

 1.Non ti ricordi una parola? Descrivine il significato

Se sei nel bel mezzo di una conversazione e non sai/non ricordi come si dice una parola non ti bloccare, ma riformula la frase cercando di descrivere il significato della parola che vorresti dire. Per esempio, se vuoi dire “Take a calendar” ma non ricordi come si dice la parola “calendar”, prova a spiegarti in questo modo: “A piece of paper where is written the days and months, where you can write an appointment”.

Vedrai che chi ti sta di fronte riuscirà a comprenderti lo stesso! La cosa importante è essere in grado di esprimersi cosicché gli altri possano capirci! Quindi, riformula, riformula, riformula finché non ci sei riuscito!

 2.Non tradurre letteralmente, pensa in inglese

Uno degli errori più frequenti è quello di tradurre in inglese ciò che stiamo pensando in italiano. Questo processo non porta alcun giovamento, anzi il più delle volte rappresenta solo uno sforzo mentale inutile che rischia di creare delle incomprensioni nella comunicazione. Come ben sai la struttura delle frasi è spesso completamente diversa da quella italiana quindi, perché fare fatica a pensare in italiano, tradurre in inglese, stare attenti alla pronuncia di ogni singola parola senza magari ottenere il risultato sperato?!

Certo, pensare direttamente in un’altra lingua è un esercizio mentale che richiede tempo, ma inizia provando a costruire delle frasi semplici, per esempio: invece di cercare di dire “What I want most is for Ana, who is married to my cousin, the one that lives outside of Medellin, to come visit me once in a while”, prova a dire semplicemente “I’d like to see Ana”.

Solo quando avrai familiarizzato con la lingua e migliorato le tue competenze linguistiche potrai correre il rischio e iniziare a costruire delle frasi più complesse.

Come ti ho già spiegato e come ti ripeterò un milione di altre volte, l’importante è farsi capire!

 3.Non porti a confronto con gli altri

Confrontarsi con gli altri non è mai una buona idea perché il più delle volte rischiamo solo di demoralizzarci credendo di essere sempre meno bravi rispetto a chi ci sta attorno.

Ricordati che non è sempre così e che il nostro giudizio potrebbe essere ingannato da una parlata veloce e disinvolta che poi magari si rivela essere non propriamente corretta… Questo meccanismo è quindi assolutamente controproducente perché più ti paragoni agli altri più ti sentirai intimidito e a disagio.

Il consiglio che ti do, invece, è di riflettere sui tuoi progressi e mettere a confronto chi sei diventato oggi con chi eri all’inizio del tuo percorso; pensa alle conoscenze e ai vocaboli che hai acquisito, agli errori che non commetti più, alle parole che hai imparato a pronunciare… Ti sembra poco? Io non credo ;-)

Vedrai che in questo modo acquisirai maggior fiducia in te stesso e otterrai la motivazione necessaria per continuare a migliorare!

 4.Parla a voce alta

Tutti, almeno le prime volte, ci siamo sentiti in imbarazzo a dover parlare in inglese.

Questo è dovuto al fatto che non siamo ancora abituati ai suoni della nuova lingua e non abbiamo ancora trovato la nostra “voce in inglese”.

L’unico modo quindi per superare l’imbarazzo è fare tanta pratica, ma sempre e solo a voce alta! Per esempio: quando leggi un libro fallo ad alta voce, oppure canta una canzone di fronte a uno specchio e osserva i movimenti labiali mentre pronunci le parole, costruisci un dialogo, recitalo e se puoi registralo! Ascoltandolo, o facendolo ascoltare a qualcun altro, ti accorgerai se ci sono degli errori e potrai capire dove hai bisogno di migliorare.

Mi raccomando però, assicurati di essere a casa da solo se non vuoi che ti vengano a prendere con la camicia di forza… ;-)

 5.Non avere paura di sbagliare

Sbagliando si impara, si usa dire. Spesso ciò che è sbagliato per noi non lo è invece per il nostro interlocutore. Infatti, se egli appartiene a un livello inferiore al tuo è possibile che non si accorga che non hai usato il tempo verbale corretto. In fin dei conti quando parli in italiano con qualcuno non gli fai l’analisi logica della frase, ti interessa solo quello che ti sta dicendo. Pensaci un attimo, quale sarebbe la peggior cosa che potrebbe accaderti se sbagliassi la sintassi o non ti ricordassi una parola in inglese? Niente, quindi non preoccuparti se fai degli errori, con il tempo migliorerai! Lasciati andare, mettiti a tuo agio e pensa solo a parlare. Non analizzare ogni singola parola mentre la dici e non pianificare tutto il discorso prima; gli studenti che non si preoccupano di sbagliare imparano molto più velocemente!

Ricordati che gli errori sono una parte fondamentale del processo di apprendimento di una lingua straniera. Inoltre, molti madrelingua inglesi non parlano altre lingue, quindi il fatto che tu sia in grado di parlarne due sarà sicuramente apprezzato. In caso contrario, infischiatene del loro giudizio e concentrati solo su ciò che per te è veramente importante: imparare l’inglese!

 Ricapitolando…

La prossima volta che avrai l’occasione di parlare in inglese con qualcuno buttati e rompi il ghiaccio senza pensarci troppo! Non importa se sbagli o non ti ricordi una parola, segui questi piccoli suggerimenti e vedrai che con un po’ di pratica (a voce alta mi raccomando) otterrai dei grandissimi risultati!

 P.S. L’importante è farsi capire! ;-)

 Questo articolo ti è sembrato utile?

Condividilo con i tuoi amici e raccontaci la tua esperienza!

Saremo felici di risponderti!

Immagine1

Stefano Oreda






BRITISH INSTITUTES San Dona' di Piave

Via E. Vanoni, 11 - 30027 San Dona' di Piave (Ve)

Tel +390421333360 · E-Mail: sandonadipiave@britishinstitutes.it
P.Iva 03418350272


Privacy Policy Cookie Policy

GET SOCIAL





BI San Dona' di Piave

Chiudi